lunedì 28 novembre 2011

marcia "milionaria" per difendere la rivolta eggiziana


marcia "milionaria"
PER DIFENDERE LA. rivoluzione del 25 gennaio



E' una marcia "milionaria", alla quale si spera partecipi un milione di egiziani, come all'inizio della rivoluzione del 25 gennaio, quella convocata dalla Coalizione dei giovani rivoluzionari, ombrello che raduna varie organizzazioni della protesta giovanile, tornate alla ribalta nelle ultime 48 ore a piazza Tahrir al Cairo
La protesta è mirata contro il Consiglio Supremo delle Forze Armate e il suo capo, il maresciallo Husseim Tantawi.
L'obiettivo è quello di indurli a lasciare il potere assunto l'11 febbraio dopo le dimissioni - che lo stesso Consiglio favorì - dell'ex presidente Hosni Mubarak, sostituendolo nella gestione della presidenza della repubblica.
 Le organizzazioni giovanili, che in gennaio avevano espresso fiducia nel consiglio militare e nell'esercito - spina dorsale del Sistema Egitto per circa 60 anni, dalla rivoluzione degli Ufficiali Liberi del 1952, dalla quale nacque la Repubblica, al posto del regime monarchico di re Faruk - considerandoli protettori della protesta del 25 gennaio e delle sue spinte di democratizzazione, manifestano tutta la propria delusione per un sogno crollato.
Ai militari  rimproverano di appoggiare la pesante repressione delle manifestazioni di questi giorni, di usare i tribunali militari per processare civili (soprattutto blogger dissenzienti), di non sostenere gli obiettivi del processo democratico e infine di aver scelto di rimanere insediati al potere.
Dal canto loro i militari rispondono di voler cedere il potere a civili appena le elezioni avranno espresso leader politici credibili.
Tuttavia non hanno ancora fissato la data per le elezioni presidenziali, che i giovani e altre forze politiche vorrebbero si tenessero non oltre maggio 2012.





















FONTE
http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2011/11/22/visualizza_new.html_15023913.html?idPhoto=20




السلام عليكم و رحمة الله و بركاته انتهى عصر العبوديه كل شعوب الأرض من حقها أن تنعم بالحريه امرنا الله بالعلم و التعلم و نشر العلم لذا انا أسعى للعلم و المعلومه حتى أضعها في خدمة الإنسان أينما كان المهم أن تكون ذات نفع و إيفاده SALVE IO SONO UN SEMPLICE CITTADINO CHE APPARTIENE A QUESTO MONDO AMO LA LIBERTA E LOTTO PER LA LIBERTA DEI POPOLI QUA POTETE TROVARE UN PONTE CULTURALE CHE UNISCE IL MONDO NON RAZIALE.